Per Natale le novità di Artemide per illuminazioni a basso impatto ambientale

ArtemideNatale2013
Per Natale 2013 Artemide ci propone di vivere le feste a basso impatto ambientale. Ecco che il gruppo, infatti, ci presenta due novità, due diversi tipi di illuminazione per la casa, ideali per poter illuminare in maniera originale, particolare, con soluzioni che non passano assolutamente inosservate. Come del resto tutte le soluzioni per l’illuminazione di Artemide. 
Le due novità di Artemide che possono fare al caso nostro per Natale sono Hakofugu micro e Hakofugu micro stelo, due lampade da tavolo che fanno parte della collezione IN-EI che è stata disegnata da Issey Miyake + Reality Lab. La collezione si compone di lampade propost con un materiale rigenerato derivante dalle bottiglie di PET. Il materiale è stato piegato in una maniera tale da non rendere necessaria una struttura interna che permetta alle lampade da tavolo di Artemide di rimanere in forma, perché rimangono perfette senza bisogno di nessun supporto al suo interno. I volumi possono essere rimodellati, mentre l’illuminazione è proposta a LED, con consumi ovviamente molto ridotti. Si tratta di lampade da tavolo a basso impatto ambientale, sia per il materiale che è stato utilizzato per la loro realizzazione, proveniente da bottiglie riciclate, sia per l’illuminazione proposta, che ci consentirà di risparmiare un po’ sulla bolletta della luce delle feste di Natale.

Articolo tratto da www.designerblog.it

Annunci

La nuova sede di Apple a Cupertino, l’astronave disegnata da Norman Foster

Sede Apple Norman Foster
Norman Foster ha deciso di dare una casa futuristica e dallo stile fantascientifico alla Apple, la celebre casa hi-tech che presto potrebbe aprire il suo nuovo quartier generale a Cupertino. Il progetto, ora al vaglio del consiglio comunale della città californiana, prevede la realizzazione di una vera e propria astronave, che sorgerà dove un tempo c’erano gli impianti della Hewlett Packard. 260mila metri quadri, per 15mila dipendenti. La Apple, nel caso venisse costruita questa astronave, si impegna a realizzare tantissimi progetti che saranno ben graditi ai cittadini di Cupertino, come case, piste ciclabili e parchi. Un investimento di 68 milioni di dollari, che va ad aggiungersi a quello di 5 miliardi di dollari che servirà per la realizzazione di questo edificio che secondo Steve Jobs sarebbe stato realizzato con materiali di altissima durata.

Articolo tratto da http://www.designerblog.it/