Tutto ciò che serve a un Community Manager per seguire EXPO sui Social Media

Da circa 10 giorni Expo 2015 ha aperto le porte ai visitatori di tutto il mondo tra entusiasmi (per fortuna), polemiche (siamo in Italia: potevano mai mancare?) e un gran bel da fare per tutti coloro che, in vario modo e in varia misura, stanno lavorando per tenere in piedi questa gigantesca macchina organizzativa (se ne avete la possibilità, fateci un salto, Expo 2015 merita di essere visitata).

Saranno sei mesi di pieno fermento per Milano e anche per tutti i Community Manager che stanno mettendo in campo le loro competenze per attività e progetti legati in qualche modo a Expo 2015.

Infatti l’Expo 2015 e la città di Milano hanno iniziato già da tempo, e porteranno avanti per i prossimi sei mesi, un grande lavoro di storytelling da una parte e di social caring dall’altra, in italiano e inglese, per raccontare questa Esposizione Universale a tutto il mondo e accogliere al meglio i visitatori che verranno.

Leggi l’articolo al link sotto e scopri alcuni canali social che vale la pena seguire, se l’Expo ti appassiona e ti incuriosisce come Community Manager, e che sicuramente non puoi perdere se passerai da Milano in questi sei mesi.

Articolo tratto da communitymanagerfreelance.it

Annunci

L’anno in Breve: Facebook pubblica un video con gli argomenti top del 2014

01

Il 2014 sta per terminare e, come sempre, si analizzano i 365 giorni ormai passati. Sono molti gli eventi che hanno scosso, positivamente e negativamente, quest’anno e, come spesso accade, Facebook è stato il principale megafono per trasmettere queste importanti informazioni. Il social network in blu ha lanciato la pagina web “L’anno in Breve” in cui permette di vedere, a tutto schermo, un video che in pochi minuti mostra gli eventi che hanno avuto maggiore impatto tra le pagine di Facebook. I mondiali, la paura per il virus Ebola, la sconvolgente morte dell’attore Robin Williams, il famoso “Ice Bucket Challenge” e molti altri sono gli argomenti che hanno scaturito più rumore sul social.

Vedi il video: http://vimeo.com/113985775

Volkswagen Night of The Stars Pechino

vw
Che per i tedeschi le cose in Cina stiano andando bene, lo sappiamo. Per le strade di Pechino l’indice di gradimento è salito alle stelle, tanto che ad occhio la quasi totalità delle vetture circolanti sono tedesche. Certo, non vale come dato assoluto, parliamo solo di Pechino, ma rispetto a due anni fa qui non si vedono più in giro i tanto chiacchierati cloni cinesi. Tornando alla serata appena trascorsa, la Volkswagen Night of The Stars Pechino è una manifestazione che potremo definire da “fuori salone“. Centinaia gli invitati tra giornalisti da tutto il mondo e concessionari cinesi, per vedere da vicino le novità Volkswagen. Uno spettacolo che va al di là del mero prodotto, con veri e propri cortometraggi che diventano in “3D” quando le auto escono dallo schermo ed entrano sul palco. Coreografie suggestive accompagnano l’entrata in scena di ogni singolo marchio della galassia Volkswagen, con il debutto in questa occasione di Ducati.  Un evento che è una dimostrazione di forza per Volkswagen in Cina, con un messaggio forte e chiaro. Siamo in Cina non solo per vendere ma anche per sviluppare nuove tecnologie grazie all’apporto delle eccellenze cinesi, creando migliaia di posti di lavoro: questo in sintesi il discorso di Winterkorn. Tra le novità viste ricordiamo allora la nuova Skoda Octavia, la nuova Volkswagen Touareg, la Golf R 400 da 400 cavalli in livrea motorsport, la Bugatti Veyron Grand Sport Vitesse in versione “Black Bess”, le Porsche Boxster GTS e Cayman GTS, l’Audi TT Offroad Concept e la Seat Leon Cupra.

Articolo tratto da www.autoblog.it